La compagnia degli imbuti con Godot 3.0

Vota questo articolo
(0 Voti)

Il teatro di Antonio Maddeo, regista ennese cui è dedicato il festival ed il premio più significativo è omaggiato con Godot 3.0, con Alessia Cacciato, Rosario Manusè, Lorenzo Prestipino, Rocco Rizzo con la regia di Patrizia Fazzi.

Gli ultimi di una Sicilia di vagabondi nel "Godot" di Maddeo e di due giovani troppo contemporanei di una qualsiasi altra parte del mondo nella versione 3.0. Di oggi, con la cultura e l’anticultura di oggi. Sempre però, insieme al gigante Becket, nell’analisi dell'umana condizione dell’attesa in cui vive, da sempre e per sempre, l’uomo. Non casuale il nome dato alla compagnia "Gli imbuti" composta in parte da giovani che hanno vissuto esperienze di precedenti laboratori teatrali dell’associazione l’Alveare, proprio a sottolineare il travaso di esperienze, di storie, di emozioni, che partono dalla storia di Antonio Maddeo che cambia forma in questo nuovo contenitore e riparte verso il futuro.

Video

Letto 251 volte

Partners

I partners dell'Alveare Associazione Culturale

beddaradio logo

Dove Siamo

L'Alveare Associazione Culturale

C/da Torre SS117 Bis km 8 - 94100 Enna (EN)
CF: 91042540863

Contattaci

Segreteria

CELL. +39 320 9730451
TEL. +39 0935 502826
segreteria@lalvearenna.it

PER INFORMAZIONI DA LUNEDI’ A SABATO DALLE 9:30 ALLE ORE 13:30

© 2016 L'Alveare Associazione Culturale - C/da Torre SS117 Bis km 8 - 94100 Enna (EN) - CF: 91042540863
Tutti i diritti riservati.
Edit by Wired People Agency & Incisiva